Navigation Menu+

Biodiversipedia

Il Po a Corte Sant'AndreaLodigiano e biodiversità: un abbinamento che conserva un significato molto forte nonostante la pressione urbanistica, un’agricoltura intensiva, lo spettro dell’inquinamento dell’aria, del terreno, delle acque.

Tra le maglie di un reticolo stradale in continuo sviluppo e pur all’ombra dei grandi capannoni destinati alla logistica resistono, con tenacia, pregevoli scorci di natura, degli autentici tesori di biodiversità che testimoniano di un tempo che fu, ma al contempo sono anche la chiara evidenza che modernità, sviluppo socio-economico e natura possono coesistere ed integrarsi.

Questi depositi di varietà ecologica, favoriti da un esteso e caratteristico intreccio di corsi d’acqua che fanno del Lodigiano un territorio molto particolare sono sempre, in ogni caso, in un equilibrio precario e necessitano di un’attenta azione di sorveglianza e tutela.

Ciò è possibile solo se risulta ampiamente diffusa la loro conoscenza ed il loro valore biologico.

Il sito Biodiversipedia intende proprio svolgere un servizio di tale natura, divulgando la conoscenza della biodiversità lodigiana, nei suoi differenti aspetti.

Un simile intento è stato favorito dall’avvio del programma d’intervento che va sotto il titolo di “Lodigiano per Expo: Terra buona e percorsi di fiume” assistito da risorse regionali nel quadro di un Piano Integrato d’Area (PIA).

Poiché il PIA lodigiano ha finanziato un ampio ventaglio di azioni destinate a promuovere il turismo in provincia di Lodi, con particolare riferimento alle aree provinciali vicine ai corsi fluviali dell’Adda e del Po, è apparso naturale organizzare un articolato spazio informativo che desse conto anche degli aspetti agro-ambientali, naturalistici e paesaggistici che qualificano tali ambiti territoriali.

Il sito biodiversipedia  vuole essere uno strumento attivo e partecipato messo a disposizione di tutti coloro che nutrono curiosità e interesse per i differenti aspetti in cui si declina la biodiversità lodigiana anche nella prospettiva di diventarne dei qualificati fruitori in chiave turistico-culturale.  

Un ringraziamento particolare va ai fotografi, professionisti e semplici appassionati, che hanno messo a disposizione i loro scatti per illustrare la natura del Lodigiano. In particolare si ringraziano:

  • Marco Beck Peccoz (foto homepage)
  • Toni Matijas (foto homepage, fotogallery della Foresta di Pianura e del Turismo rurale)
  • Antonio Mazza (fotogallery della Foresta di Pianura)
  • Roberto Musumeci (fotogallery della Foresta di Pianura)